5 personaggi che non ci puoi credere, ma sono stati negli Avengers

Uscirà domani (e i più fortunelli potranno già goderselo stasera dopo la mezzanotte in uno dei vari eventi disseminati per lo stivale) AVENGERS: ENDGAME, l’ultimo capitolo del Marvel Cinematic Universe, in cui, dopo la debacle di AVENGERS: INFINITY WAR tutti i Vendicatori sopravvissuti si riuniranno nuovamente per mettere fine alla minaccia di Thanos.

Di Avengers: Infinity War avevamo già parlato qui. Nella speranza che Endgame sia all’altezza delle aspettative, inganniamo l’attesa e scopriamo insieme 5 personaggi assurdi, ridicoli, spiacevoli o semplicemente criminali che, inspiegabilmente, sono stati membri degli Avengers fumettistici.

5. Silverclaw

Apparsa per la prima volta su Avengers (Vol 3) #8 (1998)
Ingresso negli Avengers: Avengers (Vol 3) #30 (2000)

Hai presente quando vedi una pubblicità di Save The Children alla tv, ti prendi male, e adotti un bambino orfano dell’America Latina a distanza per permettergli di avere un’istruzione? Jarvis, il maggiordomo dei Vendicatori, aveva fatto proprio così, solo che a lui anziché un bambino normale è capitata Maria de Guadalupe Santiago, figlia di un dea Vulcano (!) e capace di ottenere il potere di vari animali della giungla. Arrivata a New York per studiare all’Empire State University, collaborerà in un paio di occasioni con gli Avengers fino a diventarne ufficialmente membro “di riserva” più o meno in corrispondenza degli eventi di Maximum Security.

Tra gli animali di cui Silverclaw ha esibito i poteri, Wikipedia elenca il giaguaro, l’anaconda, il cacatua (?), la scimmia, il bradipo (?), il puma e il coccodrillo. Nella sua forma potenziata, la sua pelle diventa argentata. Nessuno ha mai spiegato perché.

4. L’Uomo Sabbia

Apparso per la prima volta su: The Amazing Spider-man #4 (1963)
Ingresso negli Avengers (come membro in prova): Avengers #329 (1991)

Nemico classico di Spider-Man, Flint Marko è stato un pericoloso supervillain, poi un criminale da strapazzo, poi un mercenario buono al servizio di Silver Sable, poi di nuovo un supervillain, poi di nuovo un criminale da strapazzo, poi uno che buono buono non è ma ha avuto le sue motivazioni e tutto sommato ci sta simpatico. Tra “criminale da strapazzo” e “mercenario buono” è stato anche un membro di riserva degli Avengers.

Ai tempi si erano anche parecchio impegnati a rendere credibile il suo percorso di redenzione, ma alla luce di quanto, negli anni, fosse stato sempre dipinto come un poco di buono, inserirlo nei Vendicatori è stato un azzardo notevolissimo.

3. Kid Due Pistole

Apparso per la prima volta su: Two-Gun Kid #60 (1962)
Ingresso negli Avengers: Avengers #147 (1976)

Negli anni Settanta i Vendicatori avevano nelle loro fila Iron Man, Thor, Scarlet, Visione, Marvel Man, Miss Marvel (che oggi si chiama Captain Marvel ed è protagonista di un film di cui forse avete sentito parlare) e… un pistolero del vecchio west catapultato nel presente dopo un viaggio nel tempo.

Dicono che Kid Due Pistole sia probabilmente il pistolero più veloce e preciso dell’Universo Marvel. Quando Kang il conquistatore ha visto le sue due colt, deve esserne rimasto terrorizzato. Va bene sfidare un Dio del tuono, una strega mutante o un androide potenzialmente immortale… ma Cristo, due colt fanno davvero paura!

2. Demolition Man

Apparso per la prima volta su: Thing #28 (1985) come Dennis Dunphy, Captain America #328 come Demolition Man (1987)
Ingresso negli Avengers: Captain America #349 (1989)

No, non è Sylvester Stallone. Dennis Dunphy era un giocatore di football che si sottopone a un trattamento di potenziamento fisico per eccellere nel suo sport, ma scopre che dopo il potenziamento è troppo forte per competere con altri esseri umani e rischia di far loro del male, quindi abbandona il football e si dà, molto coerentemente, al wrestling supermano (!) iscrivendosi alla Unlimited Wrestling Federation. Sì, è una cosa che nell’Universo Marvel esiste e per un periodo ci ha combattuto anche Ben Grimm, alias la Cosa dei Fantastici Quattro!

Qualche tempo dopo l’incontro con Grimm, Dunphy collabora con Capitan America in un’indagine e per affiancarlo si crea l’alter ego Demolition Man e un costume pezzentissimo che è praticamente il costume giallorosso di Daredevil con la maschera di Wolverine. Per un periodo farà da spalla a Capitan America che lo premierà per la sua fedeltà rendendolo Vendicatore onorario.

Non ho mai letto nessuna delle storie di Dunphy, ma vi confesso che, solo con queste premesse, già lo adoro.

1. Starfox

Apparso per la prima volta su The Invincible Iron Man #55 (1973)
Ingresso negli Avengers: Avengers #232 (1983) come membro in prova, Avengers #243 (1984) come membro effettivo

Ok, qui la questione si fa delicata. Starfox in realtà è Eros di Titano, fratello di Thanos. Il suo potere consiste nella capacità di manipolare le emozioni altrui. Sulla carta è molto interessante. Perché la sua passata militanza negli Avengers è quindi motivo di imbarazzo per il gruppo?

Anni dopo la fine della sua carriera negli Avengers, Starfox è stato accusato da un certo numero di ragazze di aver utilizzato i suoi poteri per… portarsele a letto. Un supereroe. Un Vendicatore. Come se non bastasse, al processo che ne è seguito il suo avvocato difensore è Jennifer Walters, alias She-Hulk, con cui Eros era finito a letto ai tempi dei Vendicatori. Nel dubbio di aver subito anche lei quello stesso tipo di manipolazione, She-Hulk lo mena abbestia.

Alla fine viene fuori che Starfox non aveva usato i suoi poteri per portarsi a letto She-Hulk, ma che invece li aveva usati, in tempi più recenti, per farla innamorare dell’uomo che aveva sposato, John Jameson, perché poverina, la vedeva così sola e infelice… Il processo si conclude sul pianeta Titano e Starfox viene privato dei poteri. Nulla si dice però delle altre ragazze e le accuse, almeno sulla terra, restano in piedi. Insomma: molto probabilmente, un ex-vendicatore è uno stupratore seriale!

Be the first to comment

Rispondi